È con grande piacere che scrivo queste righe per l’o STUDIO SCRIPT, perché mi si offre un occasione per far conoscere la Grafologia, in alcune realtà ancora poco conosciuta, e mi consente di contribuire a sfatare quell’alone di mistero e di veggenza che da sempre la circonda.

Qualche informazione di carattere generale:

La Grafologia è una scienza umana che permette di conoscere, attraverso un’analisi rigorosa e approfondita di un prodotto grafico (scarabocchio, disegno, scrittura) la personalità di chi scrive, nelle sue minime sfumature, sia dal punto di vista dell’intelligenza (l’apprendimento, la memoria, l’attenzione, ….), sia dal punto di vista affettivo (il mondo dei sentimenti e delle emozioni, l’energia vitale, le strategie difensive, le modalità comportamentali,….).
Corsi di Laurea Universitari permettono il conseguimento del Diploma di Laurea in Tecniche Grafologiche (Università degli Studi di Urbino e L.U.M.S.A. di Roma) e numerose Scuole ed Istituti Grafologici Superiori rilasciano il Diploma di Consulente Grafologo.
Il piano di studi delle varie scuole comprende lo studio approfondito della Psicologia in quanto ogni movimento grafico (ogni tratto, ogni lettera, ogni accento, ogni virgola, ….) è simbolo di un movimento psicologico, ma anche della Neurofisiologia, dell’Epistemologia, della Pedagogia, e via dicendo, data l’enorme importanza delle correlazioni interdisciplinari, quando l’oggetto di studio è l’essere umano.
Il consulente grafologo, se serio, responsabile e preparato, applica un metodo di lavoro rigoroso e descrive la personalità dello scrivente rispondendo alle sue esigenze: di orientamento scolastico o professionale, di perizia legale o di confronto e di aiuto, per se stesso, per i propri familiari o per chi desidera.
Il grafologo non è tenuto a fare diagnosi di alcun tipo né tanto meno terapie per cui, se dalla grafia analizzata emergono importanti problematiche o segnali d’allarme egli invita l’utente a rivolgersi ad esperti professionisti, quali, ad esempio, il medico di famiglia, lo psicologo, il neurologo, lo psichiatra, il logopedista e via dicendo.

La grafologia al servizio del benessere della coppia e della famiglia

I miei studi grafologici e psicologici, ad indirizzo familiare e dell’età evolutiva, mi consentono attualmente di lavorare soprattutto con le coppie e le famiglie, nell’intento di instaurare con le persone che si rivolgono a me una relazione di aiuto finalizzata ad una migliore comprensione delle dinamiche relazionali, consce ed inconsce, che si instaurano all’interno della coppia e della famiglia.
Nella coppia infatti molto spesso succede che dopo la fase dell’innamoramento, idilliaca e ben poco realistica, in cui i due partner si completano a vicenda in un gioco di idealizzazioni reciproche e di buoni propositi, inizi la vera e propria conoscenza dell’altro, con tutte le sue sfaccettature e le sue contraddizioni e che le illusioni perdano corpo per lasciare posto ad un profilo ben diverso del proprio partner.
Se si desidera una migliore comprensione di se stessi e dell’altro, una profonda conoscenza dei bisogni reciproci, delle reciproche risorse e delle reciproche debolezze l’analisi grafologica offre risposte valide ed esaurienti.
Essa infatti permette di comprendere se l’attrazione iniziale tra i due partner è nata grazie alle somiglianze, che creano intesa e sintonia, o grazie alle differenze, che attraggono, compensano e completano.
E’ possibile ipotizzare, attraverso la decodificazione dei simboli grafici, l’evoluzione del rapporto in base alle caratteristiche caratteriali di ognuno le quali, nel tempo, possono strutturarsi in maniera funzionale o disfunzionale per la coppia stessa (es. formazione di ruoli rigidi o duttile intescambiabilità, scambi o prevaricazioni, egocentrismi o generosità,…) .
Attraverso un’ osservazione grafologica si può dunque comprendere il cosiddetto “grado di compatibilità” tra le due persone e scoprire i veri punti di forza della coppia, da coltivare con cura, e quelli di debolezza, a cui fare attenzione e su cui soffermarsi con più dedizione.
Si può, in altre parole, prendere piena consapevolezza della qualità e del significato del proprio rapporto di coppia e scegliere di orientare le proprie energie nella maniera più giusta e più efficace.
È molto utile conoscere profondamente se stessi e le dinamiche di coppia soprattutto quando si progetta la nascita di un bambino o un’adozione perché, attraverso un’analisi grafologica, l’impegno affettivo ed emotivo dei genitori può arricchirsi di consapevolezze e di certezze che fungono da guida e da sostegno.
Una presenza coinvolgente ed impegnativa come è quella di un figlio, spesso provoca infatti in essi reazioni più o meno inconsce, talvolta legate alla loro infanzia e alla loro educazione, le quali possono alterare l’equilibrio di coppia, confondere il significato dei ruoli di madre e di padre, portare a galla problematiche irrisolte ed accantonate e complicare ulteriormente un compito educativo già di per sé particolarmente impegnativo e carico di responsabilità.
Oltre ad accogliere e a crescere un figlio con amore, buona volontà e buone intenzioni, con dedizione, spirito di abnegazione e di sacrificio, è possibile, attraverso l’osservazione grafologica, prendere maggiore consapevolezza del proprio modo di amare, di comprenderne l’efficacia in funzione della futura serenità del bambino, di riflettere sulle proprie modalità di comunicare con lui e di infondergli la sicurezza necessaria al suo equilibrio.
Sarà così più facile rimanere genitori duttili, disponibili, coerenti ed autorevoli nel tempo, anche nei momenti più problematici come la pubertà e l’adolescenza, soprattutto se le originarie dinamiche di coppia si sono trasformate con naturalezza e flessibilità in dinamiche familiari, attraverso un’armoniosa integrazione delle personalità dei figli.
Un aiuto in questo senso è ancora possibile attraverso lo studio grafologico dei disegni o delle scritture dei bambini e dei ragazzi che permette la profonda osservazione dei loro stati d’animo – al di là degli atteggiamenti e dei comportamenti adottati – delle caratteristiche emergenti della loro personalità in costruzione, della funzionalità delle loro difese, del grado di autonomia e di autostima raggiunto e di tanto altro ancora.

Padre

 

Madre

 

Lisa

 

Commento alle immagini

L’analisi delle singole grafie ci parla di un padre sensibile, emotivo ed ansioso, piuttosto insicuro e poco fiducioso in se stesso, facile a preoccuparsi ed a scoraggiarsi e per questo desideroso di condividere le difficoltà quotidiane con persone più sicure e più determinate di lui.
La moglie risponde apparentemente in modo perfetto alle esigenze di appoggio e di rassicurazione del marito, dato che sembra avere le idee molto chiare su ogni argomento e dato che tiene le fila dell’organizzazione familiare ma, a sua volta, è anch’essa profondamente insicura ed inquieta, insoddisfatta e scontenta, poco duttile e poco accogliente anche nei confronti del della figlia.
Ciò a causa di un passato di sofferenza e di un’educazione molto severa e rigorosa che l’ ha portata a sacrificare se stessa e la sua personalità per costruirsi un’immagine esteriore ineccepibile, sicura e capace, efficiente e determinata e, di conseguenza, stimata ed apprezzata.
La sua rigidità mentale e comportamentale, non modulata da un’affettività spontanea e calda, ha causato nella figlia – che trova solo parziali risposte dalla figura paterna – una stereotipia comportamentale, un forte timore di sbagliare ed una penalizzazione della spontaneità e della libertà di essere se stessa.
L’osservazione dei disegni ha permesso dunque ai genitori di comprendere come la bambina stia ripercorrendo le orme della mamma nella costruzione di sé e come ciò non favorisca il suo benessere ed il suo equilibrio.

Curriculum

La dottoressa Anita Rusciadelli è consulente grafologa della coppia e della famiglia,lavora privatamente per l’istituto Grafologico Moretti di Urbino e presso vari Istituti Scolastici, in collaborazione con insegnanti e genitori.
Svolge analisi grafologiche di personalità e di compatibilità di coppia, collabora con medici, psicologi e neuropsichiatri per la diagnosi precoce di patologie legate all’ansia, alla depressione ed ai disturbi alimentari. Ha pubblicato testi di interesse grafologico ed analisi grafologiche di personalità su libri e riviste. Vive e lavora a Pisa. Tel. 338.9713816 – E-mail: anitarusciadelli@tiscali.it .

Share This